Pelle disidratata e pelle secca: sai davvero distinguerle? - Lumama
Ordina in 2 minuti senza registrazione. Spedizione gratuita per ordini oltre 60 euro.

Pelle disidratata o pelle secca: conosci la differenza?

Pelle disidratata o pelle secca: conosci la differenza?

A occhio e croce, pelle disidratata e pelle secca sembrano essere la stessa cosa. Eppure…. non è davvero così. Si tratta di due problemi completamente diversi che, come tali, hanno cause diverse e richiedono diversi rimedi per essere risolti. Allora, se pensi di avere un problema di pelle secca o disidratata ma non sai davvero bene quale, continua a leggere!

Pelle disidratata o pelle secca: qual è la differenza?

La pelle secca è un tipo di pelle, mentre la pelle disidrata è una condizione che chiunque può trovarsi ad affrontare, anche chi ha la pelle grassa.
La pelle secca manca di olio perché produce meno sebo rispetto alla pelle normale; questo significa che la pelle è priva dei lipidi di cui ha bisogno per trattenere l’umidità e costruire una forte barriera per proteggere dagli agenti aggressivi esterni.
La pelle disidratata, invece, non ha abbastanza acqua. La disidratazione è causata da molti fattori esterni, ma i più comuni sono le condizioni climatiche e ambientali, la dieta e il consumo di caffeina. Tutti fattori che possono portare a una diminuzione del contenuto di acqua all’interno della pelle.

Come capire se hai la pelle disidratata

Un buon test è quello di pizzicarsi una guancia. Sa, anche con una leggera pressione, la pelle si raggrinzisce tutta, le cellule della tua pelle hanno disperatamente bisogno di acqua. Inoltre chi ha la pelle disidratata avverte una sensazione di tensione (pelle che tira) e guardandosi allo specchio vede improvvisamente rughe più marcate o rughe in luoghi dove non ricordava di averle, insieme a occhiaie più scure e più profonde.
I sintomi più comuni di pelle disidratata includono poi arrossamenti, congestione e infiammazioni. Oltre a un aspetto della pelle generalmente spento e opaco.

Come capire se hai la pelle secca

Anche la pelle secca tende a dare una sensazione di fastidio e prurito, oltre a mostrare una tendenza all’opacità. Le zone dove i sintomi si manifestano con maggiore evidenza sono tipicamente quelle vicino alle sopracciglia e intorno agli angoli del naso e della bocca. Aspetto importante: chi soffre di pelle secca ne soffre su tutto il corpo e non solo sul viso. Sul corpo, le aree più problematiche sono il collo, l’interno delle braccia e le cosce. Nei casi più gravi strofinare la pelle  provoca la caduta di piccole squame, di piccoli “fiocchi” di pelle.
pelle disidratata o pelle secca

Occhio alle cause del problema

Come dicevamo, problemi diversi e cause diverse. La pelle secca è un tipo di pelle che spesso ha origine genetica, talvolta è legata ad alcune patologie, altre volte all’uso o di saponi troppo aggressivi, che attaccano il film idrolipidico  o all’esposizione prolungata al sole.
Non solo tintarella: tutti gli effetti dei raggi UV sulla pelle. Conoscili per proteggerti

IL SOLE SULLA PELLE? OCCHIO AI RISCHI

Le cause della pelle disidratata – che è una condizione della pelle, e quindi dipende più da agenti esterni e temporanei – possono essere molteplici:
  • il sole, come per la pelle secca, innesca processi ossidativi nella pelle, la disidrata e accelera l’invecchiamento;
  • l‘acqua troppo calda peggiora la disidratazione, meglio usare acqua tiepida e fare comunque docce brevi. Anche l’acqua molto calcarea disidrata la pelle;
  • l‘invecchiamento non fa bene alla pelle, si sa: i cambiamenti strutturali, il rallentamento del ricambio cellulare nonché il degradarsi organico del collagene peggiorano i livelli di idratazione;
  • aria condizionata  e riscaldamento sono nemici della pelle e la rendono sia più secca sia più disidratata; per ovviare al problema è una buona idea introdurre un deumidificatore nelle stanze;
  • una skincare routine sbagliata ha impatti devastanti. Oltre agli errori comuni di skincare che tutti facciamo, il più grave è quello di non conoscere il proprio tipo di pelle e di sbagliare la scelta dei prodotti, a cominciare dalla detersione.
La bava delle chiocciole è alla base di cosmetici adatti a tutti i tipi di pelle

MA SAI CHE ESISTONO COSMETICI POLIVALENTI, A PROVA DI ERRORE?

Il mix di attivi cosmetici contenuti naturalmente nella bava di lumaca ne fa un alleato prezioso nella skincare quotidiana per tutti i tipi di pelle, anche le più problematiche. A patto che il gel sia puro, in alte concentrazioni e associato agli ingredienti giusti

Come trattare la pelle disidratata e la pelle secca

Skincare della pelle secca

A meno che la pelle secca non sia il sintomo di problemi più seri (per i quali è sempre consigliabile il ricorso al parere di un dermatologo), qui sotto trovi alcuni consigli per preservare il film idrolipidico che protegge la tua pelle:

Con bava di lumaca, aloe e olio di mandorle dolci

CREMA DETERGENTE LUMAMA: idratante e lenitiva

  1. riduci al minimo l’uso di saponi per il corpo e per il viso: usa detergenti in crema e in ogni caso privi di alcol;
  2. usa solo acqua tiepida e asciugati tamponando e non strofinando;
  3. usa una crema viso notte senza acqua, ricca in mucopolisaccaridi (molecole capaci di trasportare acqua e principi attivi in profondità) collagene, olii vegetali e senza fragranze
    Bava di lumaca 70%, OLIO DI MANDORLE DOLCI, DI JOJOBA, DI OLIVA

    LA CREMA IDEALE PER LA PELLE SECCA

  4.  no  agli scrub: meglio un’esfoliazione chimica dolce a base di acidi della frutta.

Skincare della pelle disidratata

Ok, posto che in caso di pelle disidratata il primo must è idratarsi, cioè bere bere bere, vediamo cosa si può fare sul versante “esterno”:

  1. Esfolia: più cellule morte hai sul viso, meno i nutrienti passano. No allo scrub e sì all’esfoliazione chimica dolce a base di AHA (acido glicolico, mandelico, etc).
  2. Usa il siero sempre: per idratare la pelle, è fondamentale applicare i sieri prima di qualsiasi crema idratante (scopri perché la crema non sostituisce il siero e viceversa). L’ideale sono i sieri con acido ialuronico, che è lo stesso ingrediente utilizzato in molti filler e che la pelle produce naturalmente.
  3. Scegli una crema notte ricca in nutrienti ma non comedogena, ricca in collagene, mucopolisaccaridi, acido glicolico ed elastina per favorire il rinnovamento della pelle.

4 prodotti per la cura della pelle disidratata